Le site Tlaxcala est de nouveau en ligne !
The Tlaxcala site is online once again!
La página web de Tlaxcala está de nuevo en línea!
Die Website von Tlaxcala ist wieder online!
http://www.tlaxcala-int.org

Monday, 16 February 2015

Perché Henry Kissinger è ancora libero?

Di Andy Piascik - Counterpunch - 08/02/2015
Tradotto da Alba Canelli, Tlaxcala 
L'11 settembre 2013 centinaia di migliaia di cileni hanno ricordato solennemente il quarantesimo anniversario dell'atto terroristico avvenuto nella loro nazione. Fu in quella data del 1973, che l'esercito cileno armato da generosi finanziamenti ed armi fornite dagli Stati Uniti con il sostegno della CIA e di altri agenti, rovesciarono il governo democraticamente eletto del socialista moderato Salvador Allende. Poi vennero sedici anni di repressione, tortura e omicidi attuati dal regime fascista di Augusto Pinochet, mentre le multinazionali statunitensi - IT&T, Anaconda Copper ed altre - tornavano a fare grandi profitti. I proventi di tali società, insieme con le preoccupazioni che le persone di altri paesi potessero seguire l'esempio di indipendenza sono stati il ​​vero motivo per il colpo di stato, e anche la tendenza alla nazionalizzazione portata avanti da Allende, non potevano essere tollerati dagli uomini d'affari degli Stati Uniti.

Henry Kissinger è stato consigliere della sicurezza nazionale e uno dei principali architetti - forse il principale artefice - del colpo di stato in Cile. I golpe istigati dagli Stati Uniti non erano nulla di nuovo nel 1973, non certo in America Latina, Kissinger e il suo capo Richard Nixon hanno continuato una violenta tradizione implementata in tutto il XX secolo e proseguita nel XXI.
Vedasi, per esempio, il colpo di stato in Venezuela nel 2002 (fallito) e quello in Honduras nel 2009 (di successo). Ove possibile, come in Guatemala nel 1954 e in Brasile nel 1964, i colpi di stato sono stati il metodo preferito per affrontare le insurrezioni popolari. In altri casi, l'opzione scelta è stata l'invasione diretta con le forze americane, come è accaduto più volte in Nicaragua, Repubblica Dominicana e in altri paesi.
Leggi tutto...

No comments: